Esperienze nella struttura residenziale BD Service srl

 

Le esperienze nelle strutture residenziali per anziani sono state a dir poco sorprendenti. In aggiunta alla mia professione di psicoterapeuta effettuo anche attualmente attività di riabilitazione cognitiva nella residenza BD Service srl situata a Narni Scalo.

Le attività consistono nella riabilitazione cognitiva operata in gruppo che si avvale di una metodologia totalmente innovativa che ha dato risultati stupefacenti negli ospiti. Non si tratta dei soliti esercizi di stimolazione cognitiva ma di una procedura moderna che mira tramite la stimolazione delle risorse affettivo-relazionali dell’anziano ad ottenere un riequilibrio della sua economia psichica, tale da rendere visibile e misurabile la riabilitazione delle funzioni intellettive.

IN COSA CONSISTE?

In concreto l’ospite viene testato nel suo immediato ingresso nella struttura grazie al mini mental test che ci fornisce un quadro completo delle sue risorse a livello cognitivo evidenziandone problematiche o eventuali deficit dovuti a degenerazione neuronale.

Successivamente si realizzano colloqui mirati tendenti a completare il quadro diagnostico integrandolo con la valutazione delle risorse psichiche. L’ospite successivamente viene inserito in un gruppo di lavoro condotto dal sottoscritto che ha lo scopo di integrare gli esercizi di stimolazione cognitiva con procedure che mirano a riattivare le memorie affettive ovvero si aiuta l’anziano a lavorare sulle emozioni connesse con le proprie esperienze del passato. Tutto questo viene alternato da esercizi specifici di natura puramente cognitiva, ad esempio esercizi associativi, memoria visiva ecc.

I RISULTATI?

Il punto cardine è che questa alternanza tra stimolazioni cognitive ed affettivo-emozionali porta alla stimolazione delle strutture interne del cervello ancora attive creando un effetto di propagazione sinaptica che raggiunge le aree cogntive deteriorate riattivandole nei limiti dei livelli degenerativi. I risultati al test dopo soli 6 mesi di attività segnalano un progressivo miglioramento generale nei pazienti meno deteriorati ed una riduzione del decadimento neuronale in quelli più deteriorati.

Gli anziani possono non ricordare eventi legati a situazioni specifiche se sono disconnesse dalle emozioni mentre invece ricordano anche eventi avvenuti molti anni fa se sono collegati a vissuti emozionali intensi. Proprio questa capacità affettiva che è molto viva nell’anziano viene utilizzata dal gruppo di riabilitazione per ottenere dei risultati sorprendenti ed oggettivi.

L’anziano non solo acquisisce una migliore capacità relazionale uscendo dall’isolamento tipico depressivo e creando con gli operatori e con gli altri ospiti un'armonia maggiore ma migliora sensibilmente le sue facoltà cognitive. I risultati ottenuti nella struttura BD Service srl visibile dalle successive misurazioni attraverso il mini mental test testimoniano un rallentamento del deterioramento nei pazienti più gravi ed un sensibile miglioramento delle risorse mentali e psichiche dei pazienti con quoziente cognitivo più evoluto.

E PER IL PERSONALE?

Tutto questo si traduce di riflesso in un miglioramento sostanziale della qualità del servizio assistenziale ed aumento delle specificità professionali del personale attraverso colloqui di formazione condotti da me medesimo nonché in una riduzione del burn-out degli operatori ed un miglioramento del clima di lavoro.

Add comment


Security code
Refresh